VERTEBROPLASTICA
La vertebroplastica è una procedura terapeutica mini-invasiva di Radiologia Interventistica per il trattamento delle fratture vertebrali dolorose. Il principio alla base del trattamento è che il dolore della vertebra fratturata è l’instabilità; per fare un esempio, e meglio comprendere, è come se si camminasse su una gamba fratturata.
La tecnica consiste nell’iniettare, attraverso aghi metallici perfettamente conformati, di uno speciale “cemento osseo ” biocompatibile (polimetilmetacrilato PMMA) che diffonde all’interno della vertebra, solidificando in pochi minuti e conferendole stabilità con riduzione o scomparsa del dolore.
La procedura viene condotta nella maggior parte dei casi utilizzando un’apparecchiatura che emette raggi X e consente la visualizzazione in tempo reale del posizionamento dell’ago nella vertebra e la successiva iniezione del cemento; in alcuni casi complessi la procedura viene effettuata anche con l’ausilio della Tomografia Computerizzata (TAC).
L’intera procedura dura circa 1 ora, viene eseguita in anestesia locale e con blanda sedazione, e si effettua nella maggior parte dei casi in regime di Day Surgery.
Oltre il 90% dei pazienti che hanno usufruito di tale terapia hanno riferito una cospicua o completa riduzione del dolore potendo così smettere di indossare il busto, ridurre o sospendere l’assunzione di farmaci analgesici e ritornare ad una vita normale.
Questa metodica può essere effettuata anche quando la frattura è conseguente ad una localizzazione tumorale e può essere associata ad altre tecniche percutanee che consentono di distruggere cellule tumorali (TERMOABLAZIONE). I risultati di questo trattamento sono sorprendenti, con netta riduzione della sintomatologia e ripresa delle normali attività quotidiane.