LOMBALGIA CRONICA

Quando il dolore lombare è un sintomo continuo di entità variabile, di tipo gravativo nella parte inferiore della colonna, che limita i movimenti e che si accentua in particolare nel passare dalla posizione supina alla posizione eretta, si parla di LOMBALGIA CRONICA.
In questo caso le cause sono molteplici e spesso difficili da identificare.
Generalmente si osserva questa sintomatologia nei soggetti che assumono posture scorrette, continua movimentazione di carichi, vita sedentaria, sovrappeso.
Quando questa sintomatologia non regredisce correggendo lo stile di vita errato, vi può essere alla base un problema di artrosi vertebrale.
L‘artrosi è una patologia che consiste nella degenerazione della cartilagine che riveste le articolazioni, ovvero una sorta di cuscinetto che favorisce lo scorrimento delle ossa fra loro, con conseguente irrigidimento associato ad infiammazione dell’articolazione.
Nel caso della colonna vertebrale, l’artrosi può coinvolgere sia i dischi intervertebrali, che risultano induriti ed assottigliati, ma anche le faccette articolari che sono un particolare tipo di articolazioni della parte posteriore della colonna vertebrale.
L’irrigidimento e l’infiammazione delle faccette articolari è una delle principali cause di dolore e rigidità lombare.

COSA FARE