BLOCCO PERCUTANEO DELLE FACCETTE ARTICOLARI CON INFILTRAZIONI DI CORTISONICI ED ANESTETICO
Una delle cause della lombalgia cronica è la sindrome delle faccette articolari.
La sindrome delle faccette articolari è una patologia causata dall’artrosi, cioè la degenerazione delle articolazioni interapofisarie ed in particolare della cartilagine che riveste le superfici articolari, che costutisce una sorta di cuscinetto, permettendo lo scorrimento nei movimenti della colonna.
Quando questa sintomatologia non risponde alla terapia medica e fisica tradizionale, poiché alla base del dolore vi è un’infiammazione delle componenti articolari, si può ricorrere al blocco percutaneo delle faccette articolari con infiltrazioni di cortisonici ed anestetici.
Sotto controllo TAC o fluoroscopico si introduce un sottile ago nelle articolazioni interapofisarie e si iniettano farmaci quali cortisonici ed anestetici.
L’introduzione dell’anestetico nella faccetta articolare, poiché determina una immediata scamparsa del dolore, consente peraltro di confermare correttamente la sede di origine del dolore (blocco diagnostico delle faccette articolari).
Più recentemente si può associare acido ialuronico che costituisce un lubrificante delle articolazioni. I benefici sono immediati con significativa riduzione della sintomatologia che in oltre l’80% dei pazienti trattati.