LOMBALGIA ACUTA

La Lombalgia acuta è caratterizzata da dolore localizzato nella parte bassa della colonna vertebrale insorto acutamente; è il classico “colpo della strega” che si manifesta come dolore acuto, lancinante, con notevoli limitazioni nelle normali attività quotidiane.
Fra le cause, quella più comune da ricercare è un movimento brusco della colonna e nella maggior parte dei casi essa è conseguente ad una contrattura dei muscoli paravertebrali.
Naturalmente alla base di una lombalgia acuta vi può essere anche uno schiacciamento del disco intersomatico.
Nella maggior parte dei casi la sintomatologia regredisce spontaneamente con una terapia a base di farmaci anti-infiammatori e mio-rilassanti. Quando tuttavia i comuni trattamenti fisici e farmacologici non sono sufficienti, si può ricorrere alla terapia infiltrati con Ozono.

COSA FARE
Se la lombalgia acuta insorge a seguito di un trauma, come ad esempio un colpo preso sul sedere a seguito di una caduta, il dolore può essere conseguente ad una frattura vertebrale ovvero uno schiacciamento osseo.
Le fratture vertebrali sono molto frequenti nei soggetti che soffrono di osteoporosi ovvero una condizione caratterizzata da una riduzione del calcio nelle ossa con conseguente fragilità.
Le fratture vertebrali negli osteoporotici insorgono molto frequentemente in modo spontaneo, ovvero senza trauma, ma in conseguenza del carico del peso corporeo sulla vertebra.
L’insorgenza di un dolore dorsale o lombare lancinante, in assenza di un trauma significativo in un paziente con osteoporosi, deve sempre far sospettare una frattura vertebrale spontanea.
Purtroppo è da considerare che vi sono casi di localizzazione tumorale nelle vertebre, con conseguente indebolimento e frattura; questa situazione in genere si osserva nei tumori metastatici del polmone, della mammella e della prostata.
COSA FARE